Per info e prenotazioni
dal 15 maggio 2017 chiama prenota una visita di controllo dell'asma telefonando al Numero Verde 800628989
Attivo dal lunedì al venerdì
dalle 9:00 alle 13:00
e dalle 14:00 alle 18:00
Attivo dal 15 maggio 2017
LUN-VEN dalle 9:00 alle 13:00
e dalle 14:00 alle 18:00
Control Asma Week Numero verde 800628989

Conoscere l'asma




Che cos’è l’asma

L'asma è una malattia infiammatoria cronica delle vie aree, caratterizzata da sintomi respiratori ricorrenti come mancanza o difficoltà di respiro (dispnea), respiro sibilante, senso di oppressione al torace e tosse. Questi sintomi si associano a una limitazione variabile al flusso aereo espiratorio, cioè a difficoltà ad espirare a causa di broncocostrizione, ispessimento della parete delle vie aeree e aumento del muco.

Vie aeree e sintomi nell’asma sintomi dell'asma e allergie respiratorie, tosse e difficoltà di respirazione

I sintomi possono variare di ora in ora, di settimana in settimana e nei mesi. Di solito, l’asma peggiora alla notte e nelle prime ore del mattino.

Dall'asma purtroppo non si può ancora guarire, ma con il trattamento adeguato quasi tutti i pazienti possono ottenere un buon controllo della malattia e condurre una vita assolutamente normale. Atleti olimpici, personaggi dello mondo dello spettacolo e della politica, così come milioni di persone comuni vivono vite pienamente attive e di successo nonostante l’asma. Torna su ↑

Le cause e i fattori scatenanti

L'asma è una malattia complessa, alla cui base vi sono cause genetiche e fattori ambientali.

I fattori che possono innescare o peggiorare i sintomi dell’asma nei soggetti predisposti includono le infezioni virali e batteriche, i pollini, gli allergeni domestici od occupazionali, il fumo di tabacco, l’inquinamento atmosferico, l’esercizio fisico e lo stress. Anche alcuni farmaci possono indurre o innescare l’asma, ad esempio i beta-bloccanti e, in alcuni pazienti, l’acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei.

Possibili fattori scatenanti l’asma i fattori scatenanti dell'asma sono pollini, allergeni, l'inquinamento, infezioni virali o batteriche e farmaci

Durante la gravidanza circa un terzo delle donne asmatiche va incontro a un peggioramento dell’asma. Circa il 20% dei bambini asmatici, invece, non ripresenta la malattia dopo l'adolescenza. Torna su ↑

Il carico di malattia e i possibili rischi

L’asma è una delle più diffuse malattie croniche al mondo, con circa 300 milioni di individui affetti e una prevalenza in crescita in molti Paesi, soprattutto nei bambini. In Italia si stima siano circa 3 milioni i pazienti asmatici. Colpisce tutte le fasce d’età e tutte le classi sociali.

L'asma costituisce una delle maggiori voci di spesa del Servizio Sanitario Nazionale italiano. Un asma non controllato è economicamente molto dispendioso. Gli investimenti in farmaci di prevenzione permettono di ottenere un risparmio importante per le cure d'emergenza.

Se non trattato in modo adeguato, l’asma può condizionare negativamente la qualità di vita di chi ne è affetto, causando limitazioni all’attività fisica, disturbi del sonno e assenze dal lavoro o da scuola. Nei casi più gravi possono essere necessari frequenti ricoveri in ospedale. Le crisi più acute e intense (chiamate anche “riacutizzazioni” o “attacchi”) possono talvolta essere letali. Torna su ↑

L’importanza del controllo

Gli obiettivi a lungo termine nella gestione dell’asma sono il controllo dei sintomi e la riduzione dei rischi. Oggi questi obiettivi sono raggiungibili attraverso un approccio graduale e personalizzato al trattamento, che tenga conto sia della gravità e dell’evoluzione della malattia sia delle caratteristiche cliniche e delle preferenze di ciascun individuo.
È importante che chi soffre di asma effettui periodicamente delle visite di controllo, in modo che il Medico possa valutare la condizione di malattia e la risposta alla terapia e, se necessario, aggiornare il trattamento.

Il ciclo di trattamento dell’asma basato sul controllo controllo dei sintomi dell'asma e riduzione dei rischi (Dalla Guida Pocket per la diagnosi e il trattamento dell’asma del Progetto GINA)

Non bisogna mai dimenticare che, anche se per lungo tempo non dà segni di sé, l'asma è una malattia persistente e cronica che, se trascurata, può andare incontro a riacutizzazioni anche gravi.
Per evitare o prevenire le crisi è necessario, specie nei casi di asma moderata-grave, farsi visitare con regolarità e seguire sempre scrupolosamente la terapia quotidiana prescritta dal Medico.
La collaborazione tra il paziente e il Medico è cruciale per una gestione efficace della malattia: se la si affronta insieme, l’asma può essere tenuta sotto controllo. Torna su ↑

Qualche link utile per saperne di più

FederASMA e ALLERGIE Onlus
Il sito della Federazione italiana delle associazioni di pazienti che sostengono la lotta all'asma e alle allergie propone una guida completa per conoscenza l’asma e convivervi al meglio

GINA-Italia
Versione italiana delle linee guida internazionali per la diagnosi e il trattamento dell’asma, con un’autorevole area divulgativa per i pazienti

Ministero della Salute
Informazioni essenziali sull’asma, le sue cause, la diagnosi e la terapia.

Torna su ↑



Evento realizzato con il contributo non condizionato di Astrazeneca Control Asma week